giovedì 19 marzo 2009

Ti amo, cuore mio

“Figlio mio, questo è l’Orinoco. Questo è il Venezuela.

Sono stato molte volte qui, ho dormito spesso sul ciglio di questo fiume.

Un tempo, ero un pianeta. No cucciolo mio, non è come stai pensando. Pianeta, nel senso di vagabondo, cosi come veniva interpretato dai greci. Un tempo, tutto ciò che nell’universo si muoveva rispetto alle stelle fisse, era considerato un pianeta, un vagabondo.

Ho seguito il corso di questo fiume per molti anni. C’è chi va in India, chi fuma l’oppio, chi uccide, chi si uccide e chi semplicemente campa.

Io ho deciso di seguire il corso di questo fiume, l’ho fatto per due anni. E’ stato un modo come un altro per restare solo, per capire e dare un senso a tutto, a tutto ciò che siamo e che ci circonda. La cosa più complessa da capire, sono i rapporti che si instaurano tra gli esseri umani. Sono strani, è qualcosa che non sono mai riuscito bene ad afferrare. Oggi ti amo, domani ti odio, forse tra un anno ti sorriderò, resteremo amici,ci odiamo. Basta essere al mondo, figlio mio, per essere condizionato da questo, nel momento in cui vieni alla luce, entri in scena.

Un secondo prima non conoscevi nessuno, poi, il sipario si è aperto e ti sei ritrovato con una mamma, un babbo, una nonna, un nonno, uno zio, una zia, una levatrice che appena ti ha visto sbucare ti ha afferrato e ti ha messo sotto l’acqua corrente per sciacquarti, per pulirti. Dimmi la verità, in quel momento, ti sarai fatto qualche domanda? Magari ti sei anche incazzato.”

“Babbo? Mettiti in porta dai, voglio fare gol.”

Ti amo, cuore mio.



8 commenti:

Roberta ha detto...

Mi fai viaggiare lungo i sentieri della riflessione!

Frankie Palla ha detto...

Roberta, a questo prezzo, non potevo offrirti sentieri più confortevoli. Pensieri low cost.

Yrom.A ha detto...

Stelle e pianeti,sarà che è l'anno dell'atronomia, sarà questo post, ma alla diversità tra stella e pianeta non avevo mai fatto riferimento.
Si, stimolante riflessione davvero.

Guernica ha detto...

Che bello questo pezzo!
L'ho letto già un paio di volte...

Frankie Palla ha detto...

Guernica, figlia mia, grazie.

Lila ha detto...

irresistibile e commovente.
Quanto da dire, sugli esseri umani; e tutto è la verità e non lo è, perchè si tratta di opinioni dettate dalla larghezza di veduta dei nodi nela rete dell'esistenza...
punti di vista.

Frankie Palla ha detto...

Lilla
senza ombra di dubbio si tratta di punti di vista e di esperienze personali che formano un carattere e fanno vedere le cose in base al vissuto. E' altrettanto vero che, se si scrive in un blog, invece che in un diario personale richiuso in un cassetto, è proprio perchè tali opinioni vengano espresse e confrontate.

sb.log ha detto...

ma perché proprio a me!

Posta un commento