lunedì 16 marzo 2009

Beat generation - On the road


Beat è la scoperta di sé stessi, della vita sulla strada, del sesso liberato dai pregiudizi, della droga, dei valori umani, della coscienza collettiva.

Beat come ribellione. Beat come battito. Beat come ritmo.


«Dobbiamo andare e non fermarci finché non siamo arrivati»
«Dove andiamo?»
«Non lo so, ma dobbiamo andare »

(Jack Kerouac - On the road)


Il libro divenne il manifesto della "Beat generation".



8 commenti:

Matty ha detto...

...fantastico

Coldismyheart ha detto...

chi si ferma è perduto..

Yrom.A ha detto...

..Ma toglimi una curiosità, pure lo Zen e l'arte della motocicletta può ritenersi tale? leggendolo mi da più o meno le stesse sensazioni, seppur in diverse storie. (premetto/ammetto, on the road non l'ho portato a conclusione, ma conto di farlo, prima o poi..)

Lindalov ha detto...

ma sai che a me, quel libro, non è piaciuto?!

forse lo dovrei rileggere..

nua ha detto...

beat mi ricorda bite. Mordere, bisogna sempre mordere!

Federico Distefano ha detto...

Questa frase l'ho sempre usata come spunto personale per la ricerca artistica ma ritengo non mi si addica per niente, quando si parla della mia vita.
Sono troppo incline all'organizzazione.
Però, ammetto di non aver letto il libro e di non sapere se abbia un altro tipo di connotazione, rispetto a quello che le dò io.
Ciao e buona giornata!
^^

Lila ha detto...

è una frase che è i sunto della ricerca. Comunque sia, in qualunque campo. Se "non sai dove vai" non poni alcun limite alla coscienza e alla strada, e puoi iaggiare verso... beh, non lo so.
;)
ma occorre stare attenti... i desideri e le aspettative sono Sirene scure.

Frankie Palla ha detto...

Matty
Seguo, leggo centinaia di blog. Spesso lo faccio lasciando una tua playlist in sottofondo, evitando con doviziosa cura, il cantautore gentile. Grazie Matty.

Coldismyheart
Si ma a quanto pare non ci si ferma. A tal proposito: "Monto in macchina, metto la musica, e l'abitacolo si riscalda sulle note di Coming Home, partendo a tutto gas verso la città."

Yrom
Tale...che? Non ho capito la domanda per cui rimando la risposta. Però, posso dirti che ho accettato l'invito e che passserò volentieri dal negozio per una botta di "sole", quando ne sentirò il bisogno.

Lindalov
No, devo ammettere che non lo sapevo. Comunque quasi tutti i libri andrebbero riletti.

Nua
Complimenti per la cultura odontoiatrica.

Federico
Non si deve necessariamente realizzare o seguire uno stile di vita, un pensiero. Lo si può apprezzare e condividere pur sapendo che non sarà mai il nostro.

Lilla
I desideri, le aspettative, i sogni...sono Sirene scure, è vero. E' altrettanto vero che servono a vivere, sono indispensabili, seppur spesso frutto di illusioni che prima o poi verranno smontate procurando dolore. Ciò nonostante, a mio avviso, vale la pena illudersi e godere di tutto. La mia risposta è limitativa, l'argomento è interessante, andrebbe sviscerato meglio. Lo farò. Grazie Lila.

Posta un commento